Vie Festival 2015 - logo

Vie Festival 2015 - logo





VIE Festival 2015

Giunto alla sua undicesima edizione, VIE Festival continua a rappresentare un appuntamento irrinunciabile con la scena contemporanea; dal 13 al 25 ottobre prossimi propone spettacoli e incontri nel segno della ricerca e dell'esplorazione fra le città di Modena, Bologna, Carpi e Vignola. L'apertura è affidata ad un evento straordinario: dopo 15 anni Virgilio Sieni torna in scena con un nuovo solo in prima assoluta al Teatro Storchi di Modena. Sieni firmerà anche un nuovo lavoro al Teatro Comunale di Carpi, che continua il percorso intrapreso negli ultimi due anni a VIE. E ancora Modena, ma al Teatro delle Passioni, ospiterà la prima assoluta di un altro solo di danza, il primo di tutta la carriera artistica di Michele Abbondanza. VIE ospita anche le prime assolute di tre produzioni ERT: una coproduzione con la China National Peking Opera Company affidata alla regia di Anna Peschke; una coproduzione con il Kote Marjanishvili State Drama Theatre (Georgia) diretta da Levan Tsulazde; infine la nuova produzione della Compagnia Berardi Casolari. Le altre prime assolute del festival vedono protagonisti Mathurin Bolze, tra i maestri del teatro circo contemporaneo; Gabriella Salvaterra che propone un'affascinante installazione partecipata; il nuovo lavoro del giovane gruppo Big Action Money; il primo incontro del progetto biennale diretto dall'artista bulgara Snejanka Mihaylova. Numerose anche le prime nazionali di spettacoli stranieri: il toccante lavoro degli argentini del Banfield Theatre Ensamble diretto da Nelson Valente; l'atteso ritorno del belga Alain Platel con il suo nuovo coinvolgente spettacolo; il nuovo spettacolo del regista francese Pascal Rambert, che VIE ospita nella sua ediziono originale francese, in attesa dell'allestimento nella versione italiana. Nessun debutto a VIE ma preziosissime presenze completano il programma del festival: Go down, Moses, l'ultima proposta di Romeo Castellucci, il nuovo spettacolo e un 'cult' della grande coreografa Maguy Marin, il progetto di Giovanna Marini in collaborazione con il coro Arcanto di Bologna, LUS il lavoro di Marco Martinelli e Ermanna Montanari prodotto da ERT, King Arthur di Motus presentato in collaborazione con Musica Insieme.
Il programma sarà on line entro la fine di luglio. Tornate a trovarci.

>> english

Artisti

Virgilio SIENI
Anna PESCHKE / China National Peking Opera Company
Levan TSULADZE
BERARDI CASOLARI
Gabriella SALVATERRA
Mathurin BOLZE / Karim MESSAOUDI
Nelson VALENTE / Banfield Theatre Ensemble
Pascal RAMBERT
Michele ABBONDANZA
Maguy MARIN
Snejanka MIHAYLOVA
MOTUS
Giovanna MARINI
Marco MARTINELLI / Ermanna MONTANARI
BIG ACTION MONEY
Romeo CASTELLUCCI / SOCÌETAS RAFFAELLO SANZIO
Frank VAN LAECKE / Steven PRENGELS / Alain PLATEL

Iscriviti alla nostra newsletter!

Riceverai notizie e aggiornamenti dal Festival direttamente sulla tua e-mail.


Edizioni precedenti