in collaborazione con Claire Buisson, Nienke Scholts, Jonas Rutgeerts, Youness Anzane, Effi & Amir (Effi Weiss & Amir Borenstein), Gabriel Braga, Culture Crew, Amit Epstein, Thalie Lurault, Etienne Exbrayat, Simge Gücük, Arkadi Zaides
distribuzione internazionale Key Performance – Julia Asperska & Koen Vanhove
disegno luci Thalie Lurault
direzione tecnica Etienne Exbrayat
amministrazione, produzione Simge Gücük

coproduzione Les Subsistances, Lione (FR) – CDC Toulouse (FR) – NEXT Festival, Lille – Kortrijk-Tournai (BE-FR) – La Maison de la Danse, Lione (FR) – CCNN – Centre Chorégraphique National de Nantes (FR) – TanzQuartier Wien (A) – Wiesbaden Biennale, Wiesbaden (DE) – Tanz im August, Berlino (DE) – Teaterhuset Avant Garden, Trondheim (N) – K3 Zentrum für Choreographie / Tanzplan Hamburg come parte del progetto Together Apart, fondato dalla German Federal Cultural Foundation (DE)
supporto alla residenza O Espaço do Tempo, Montemor-o-Novo (PT) – STUK, Leuven (BE) – Kunstenfestivaldesarts (BE) – Dialoghi residenze per Performing Arts a Villa Manin/CSS Udine (IT)
con la partecipazione di DICRéAM
con il supporto di Transfabrik Fund – the Franco-German Fund for performing arts
Institut des Croisements – Arkadi Zaides è sostenuto dal Ministero della Cultura e Comunicazione francese – DRAC Auvergne Rhône-Alpes

con il contributo di 

Durata 50′
Prima nazionale
In inglese con sottotitoli italiano
Ingresso gratuito, su prenotazione: info@fondazionemast.org

L’Europa sta chiudendo i suoi confini e nelle aree circostanti sta emergendo un nuovo tipo di coreografia. Lontano dal porre fine ai movimenti migratori, le chiusure dei confini generano nuovi movimenti.
TALOS, il nuovo solo del coreografo israeliano Arkadi Zaides, indaga il futuro dei confini. Il suo punto di partenza è TALOS, un progetto tecnologico creato dall’Unione Europea, un sistema robotico mobile destinato a rilevare e prevenire attraversamenti illegali dei confini.
Con l’ausilio di interviste, materiale filmato e documenti, Zaides e il suo team interdisciplinare di ricerca riflettono sulle conseguenze e le questioni etiche dell’iniziativa TALOS.

 
Arkadi Zaides, biografia

Arkadi Zaides

Arkadi Zaides, è un coreografo nato nel 1979 in Bielorussia, immigrato in Israele nel 1990. Attualmente sta lavorando in Israele ed in Europa. Zaides ha conseguito una laurea al Amsterdam Master of Choreography. Ha danzato in diverse Compagnie israeliane tra le quali la Batsheva Dance Company e la Yasmeen Godder Dance Group. Nel 2004 inizia una carriera indipendente. Attraverso i suoi lavori, si dedica alle problematiche sociali e politiche, prima concentrandosi sul contesto israeliano/palestinese, e ora su quello europeo. La pratica artistica di Zaides punta a scatenare un dibattito critico, concentrandosi sul corpo come mezzo attraverso il quale i problemi politici e sociali vengono vissuti più intensamente.

×

arkadizaides.com